Come rilanciare un hotel (e sbaragliare i concorrenti)

Come rilanciare un hotel (e sbaragliare i concorrenti)

Sempre più spesso vengo contattato da imprenditori che vogliono sapere come rilanciare il proprio hotel in un momento di profonda crisi del settore. Minimo comune denominatore è lo sconforto che traspare al telefono: tasse troppo alte, nuove abitudini dei viaggiatori, concorrenza di Airbnb e portali vari hanno messo in discussione la figura dell’albergatore vecchia maniera. Nessuno sembra più avere la forza e la voglia di reagire. Eppure, molti hotel fanno ancora il pienone, e non solo in alta stagione. A cosa è dovuta questa differenza? Semplice causalità? Posizione geografica migliore? Prezzi più bassi? Certo, in parte la fortuna, le tariffe e altre variabili incidono, ma la verità è un’altra e si chiama marketing. Esistono strutture alberghiere che sanno vendersi nel modo giusto e altre che non ne sono capaci. Sta a te imparare le tecniche per rilanciare un hotel e sbaragliare i concorrenti. Sono qui per insegnartele, ma prima… ti chiedo un piccolo favore: che ne diresti di cliccare i tasti di condivisione e diffondere l’articolo nei tuoi canali?

Semplice e veloce. Proprio come dovrebbe essere il sistema di promozione e vendita del tuo hotel. Cominciamo? In questo approfondimento ti voglio spiegare le tecniche di marketing coach che ho adottato negli ultimi anni per rilanciare hotel piccoli e grandi in Italia e all’estero.

REALIZZA UN SITO WEB (O RIVEDI IL TUO) E RENDILO EFFICACE

A costo di essere ripetitivo e banale, ti ricordo che siamo nel 2019, e nel 2019 la gente prenota gli hotel soprattutto online. Non si spiegherebbe altrimenti il successo trasversale di portali come Booking.com o Trivago.com specializzati in prenotazione online alberghiera. Idem per le regioni, i territori e i comuni: i più aggiornati hanno creato i loro portali offrendo agli utenti la possibilità di prenotare la stanza e pagare in pochi clic da qualunque parte del mondo. Appoggiarti a questi siti può esserti di aiuto, ma non basta. Se vuoi battere la concorrenza devi guadagnare una tua autonomia e indipendenza, anche per evitare di ridurre il margine di guadagno sulle camere e i servizi (tieni presente che i portali trattengono su ogni prenotazione una percentuale). Parlo nel tuo esclusivo interesse: sebbene sia contrario alle agenzie web, soprattutto se parliamo di agenzie “factotum”, ti invito a considerare il sito come una strada obbligata.

Attenzione però: non sto parlando di siti vetrina o, peggio ancora, di brochure trasformate in siti. Quello che ti serve è un sito capace di generare traffico e reddito 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. I visitatori non devono entrare, copiare il numero di telefono in rubrica e provare a chiamarti sperando di trovare libero (ammesso che nel frattempo non trovino un altro hotel con prenotazione online). Senz’altro i dati di contatto sono d’obbligo. Sarebbe tuttavia decisamente meglio configurare e promuovere un sito interattivo, sviluppato in modo che l’utente possa conoscere all’istante la disponibilità delle camere e, se gli piace l’offerta, procedere con l’acquisto o quantomeno il versamento della caparra. Hai già un sito ma non ti arrivano richieste? Allora è il caso di rivedere il portale, implementare i tuo sistema di booking online e passare al prossimo punto: la promozione della tua struttura.

PROMUOVI LA TUA STRUTTURA SUL WEB E NEI SOCIAL

Se stai leggendo questo articolo e sei arrivato fin qui, sono sicuro che hai qualche problema anche a livello di promozione. Utilizzi ancora il vecchio sistema delle brochure distribuite alle fiere? Spedisci le tue offerte via posta a casaccio? O magari aspetti con le dita incrociate che qualcuno chiami? Mi spiace dirtelo, ma stai sprecando tempo e risorse preziose. In un recente post intitolato “Come aumentare il business”, ho voluto condividere i miei lettori una lista di strategie applicabili in vari settori. Nel comparto alberghiero gli strumenti che puoi attivare sono gli stessi validi in altri business, ovvero:

– Pagina Facebook → essenziale per mantenere un dialogo attivo e diretto con il pubblico e di conseguenza con i tuoi potenziali clienti. Attraverso la pagina Facebook puoi mostrare con video e foto cosa succede nel tuo hotel e nei dintorni: ospiti speciali, feste di compleanno, sagre di paese, concerti… anche una semplice giornata di sole o una bella nevicata diventano escamotage per creare aspettativa e invogliare gli utenti a saperne di più. A tal proposito ti consiglio, se non lo hai già fatto, di leggere il mio articolo 10 consigli per promuovere la tua PMI su Facebook.

– Profilo Instagram → per un albergo il profilo Instagram è importante tanto quanto la pagina Facebook. Su Instagram puoi pubblicare fotografie con effetti particolari, condividere le tue storie, postare video in diretta e seguire altri profili di utenti in carne e ossa. Non ti nascondo che è un lavoro enorme: se pensi di non farcela, affidati all’esperienza di una social media manager. Ti costerà poche centinaia di euro al mese, ma nel lungo periodo farà una differenza mostruosa!

 Canale Youtube → in questi ultimi tempi i video hanno aumentato a dismisura il loro potere promozionale. Il motivo è presto detto: siamo sempre più connessi, abbiamo sempre più banda di traffico a disposizione, e siamo anche sempre più abituati a visualizzare contenuti multimediali su device come smartphone e tablet. Il risultato è che i video Youtube stanno letteralmente spopolando: pubblicandone anche solo uno al mese, senza chissà quali tecnologie avanzate, potrai raccontare il tuo hotel a milioni di persone, a costo zero, e ancora una volta: 24 ore su 24.

COINVOLGI TESTIMONIAL E INFLUENCER IN TARGET

Con questo suggerimento per rilanciare il tuo hotel andiamo un po’ più nello specifico, ma non ti preoccupare, sono qui apposta per spiegarti passo passo come funziona. Diciamo intanto che in alcuni settori, da ormai una decina di anni a questa parte, si sono affermati i cosiddetti influencer. Chi sono gli influencer? Non sono altro che figure popolari, con una propria audience suddivisa fra social, blog, newsletter e altri canali. Queste persone, a seconda della propria “sfera di influenza”, parlano di cibo e bevande (food & beverage), moda (fashion), stili di vita (lifestyle) e così via. Il settore dei viaggi (travel) ha conosciuto un vero e proprio boom di influencer: oggi in Italia i “travel blogger” e le persone che per lavoro sponsorizzano hotel e collaborano con strutture alberghiere, enti di promozione del territorio, parchi tematici e realtà simili non si contano. Cosa centra questo con il rilancio del tuo hotel? Ti rispondo subito con una parola chiave: brand awareness.

Che diavolo significa brand awareness? Né più né meno significa reputazione. Significa che il tuo hotel può essere uno dei tanti, o può essere l’hotel dove ha soggiornato Human Safari (per dirne uno). Devi immaginare gli influencer e i testimonial come attori del cinema, come chef pluripremiati, come stilisti che danno credito e autorità al tuo hotel in virtù della loro presenza. Invitare uno di questi personaggi nella tua struttura potrebbe costarti meno di 1.000 euro, ma le foto e i video che scatterai ti torneranno utili per gli anni a venire. Non dimenticare tra l’altro che gli stessi influencer potranno promuovere a loro volta i contenuti creati sul posto nei loro canali, aumentando così l’eco e il passaparola a beneficio del tuo hotel. Non ti resta a questo punto che una scelta: continuare a lamentarti e pensare che sia colpa della crisi, o prendere in mano le redini della tua attività e iniziare a gestire la promozione con la professionalità necessaria.

Una frase che ripeto spesso è la seguente:

Anche in un periodo di crisi, le aziende con giuste strategie riescono a crescere e prosperare. Se la tua azienda non è fra queste, è solamente perché non hai ancora imparato le strategie giuste.

Ora tocca a te. Vuoi cambiare il destino del tuo hotel ma non sai da che parte iniziare? Affidati alla mia consulenza di marketing coach e avrai tutte le risposte che stai cercando!

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto