Come promuovere un marchio di abbigliamento in 7 step

Come promuovere un marchio di abbigliamento in 7 step

Chi meglio di me può svelarti come promuovere un marchio di abbigliamento? A 13 anni sono uscito di casa per inseguire i miei sogni…Già a 19 gestivo una rete di vendita diretta di oltre 200 persone… e per di più ho anche creato un marchio di abbigliamento che distribuivo il oltre 60 negozi in Italia! 

Quando si tratta di fare marketing, diffida di chi ti vende corsi costosissimi o strategie mordi e fuggi. Impara semmai da chi, come me, si è fatto le ossa sul campo e sa benissimo quali possono essere le sfide e le opportunità di ogni imprenditore. Perché sono diventato marketing coach? Semplice, per mettere a tua disposizione le mie conoscenze e la mia esperienza e per guidarti passo passo nella promozione del tuo marchio di abbigliamento. 

Basta affidarsi a tuttologi del web e marketing guru dell’ultima ora… Segui i miei consigli e scopri come promuovere il tuo brand in 7 step.

1) BRAND POSITIONING: DAL NOME ALLA NICCHIA DI MERCATO 

Il primo step da compiere per promuovere il tuo marchio di abbigliamento è il brand positioning. Ovvero? Posizionare il tuo brand sul mercato tramite una strategia che si snoda in più punti: 

  • Naming: dare un nome al proprio brand è la parte forse più difficile, ma indispensabile per entrare col piede giusto nel mercato del fashion e non solo. Eh sì, perché il nome del tuo marchio di abbigliamento sarà presente ovunque e dovrà essere memorabile, senza tempo, accattivante e riconoscibile. Per farla breve, se vuoi che il tuo brand prenda piede, deve avere il nome giusto.
  • Idea differenziante: se il naming è importante, l’idea differenziate, cioè ciò che rende il tuo brand unico, inimitabile e soprattutto diverso da tutti gli altri è la chiave del successo.
  • Definisci il contesto e la tua nicchia di mercato: quando lanci un marchio di abbigliamento, devi studiare accuratamente il contesto, ovvero il mercato, in cui ti inserisci e quali sono i tuoi competitor. Inoltre, devi avere ben chiara la linea di abbigliamento che intendi creare, tenendo ben presente la tua nicchia di mercato e le preferenze del tuo cliente-tipo.

2) COMUNICAZIONE: NON SOLO STORYTELLING

Perché per promuovere un marchio di abbigliamento bisogna avere una strategia di comunicazione chiara e concreta? Per dare maggiore visibilità al tuo brand, avere un contatto diretto e costante con la tua nicchia di mercato ed i tuoi partner, imparare qualcosa di più sui tuoi competitor ed essere sempre al passo con i market trends.

Come si cura la comunicazione?

  • Blueprint: è il dietro le quinte di quella che sarà la tua visione futura. Per elaborare una strategia di comunicazione efficace, devi saper rispondere (e mettere in pratica le risposte) a queste domande: di quali sistemi o tecnologia ha bisogno la mia impresa? Quali competenze e capacità sono necessarie? Quali valori e servizi devono essere potenziati?
  • Storytelling: Che si tratti di social media, di una campagna pubblicitaria o della newsletter, la comunicazione deve raccontare una storia, che catalizzi il tuo pubblico e racchiuda la filosofia imprenditoriale del marchio.
  • Avatar cliente: ovvero cliente-tipo. Per implementare una strategia di comunicazione efficace e che abbia riscontri positivi nel breve e nel lungo periodo, devi mettere sempre al centro il tuo cliente. Raccogliquante più informazioni possibili per stilare un profilo del tuo cliente-tipo e costruire attorno a lui una corretta strategia di comunicazione.

3) BRAND IDENTITY: COME CREARE E DIFFONDERE VALORE

Chi mi conosce sa benissimo quanto io detesti gli imprenditori che si rivolgono a me solo con l’obiettivo di incrementare il fatturato, perdendo di vista tutto il resto. Promuovere un marchio di abbigliamento, infatti, non può prescindere dalla sua brand identity, in grado di generare e diffondere valore.

Per farlo bisogna costruire una solida brand image, ecco come:

  • Puntando su valori, benefici ed emozioni che aumentino la riconoscibilità del tuo marchio e di conseguenza la fedeltà dei clienti nei suoi confronti. 
  • Creare una value ladder o per dirla all’italiana, scala di valori che ti permette incrementare il valore delle tue vendite, soddisfacendo le esigenze dei tuoi clienti ovunque essi siano (talvolta ancora prima che loro stessi si rendano conto di averle). Per capire nel dettaglio di cosa si tratta, ti invito a leggere un mio vecchio articolo sul value ladder, tuttora molto attuale ed apprezzato, soprattutto da chi, come te, vuole promuovere al meglio il proprio marchio di abbigliamento.

4) PROMUOVERE UN MARCHIO: ONLINE E OFFLINE MARKETING MIX

Nella mia esperienza sia in qualità di marketing coach, sia nel settore dell’abbigliamento, mi sono reso conto di quanto sia importante avere una corretta strategia di marketing online e offline. Ti parlo in tutta sincerità quando ti dico che non può esistere promozione efficace, senza un marketing mix online e offline. Questo cosa significa? Che a fianco dei nuovi strumenti di promozione online, vanno sempre e comunque affiancati strumenti di marketing offline.

Ecco qualche esempio:

online marketing:

  • campagne pubblicitarie online su social e motori di ricerca
  • banner pubblicitari
  • e-mail marketing
  • articoli promozionali su e-commerce

offline marketing:

  • sfrutta i canali “tradizionali” come radio, riviste, cartelloni pubblicitari e volantini per promuovere il tuo marchio di abbigliamento e farti pubblicità.
  • investi nel packaging e sfrutta il pacco regalo con consegne speciali per fidelizzare il tuo target ed attrarre nuovi clienti.
  • Non dimenticare il grande potere comunicativo e l’ampia portata della televisione.

5) COME CATALIZZARE LA TUA NICCHIA: SITO, E-COMMERCE E LANDING PAGE

Se vuoi davvero attrarre la tua nicchia di mercato, trovare nuovi clienti e dare giusta visibilità al tuo marchio di abbigliamento, non puoi non sfruttare questi strumenti del web!

Di cosa sto parlando? Di un sito web, una landing page e, soprattutto, un e-commerce.

Ma vediamo nel dettaglio perché sono indispensabili:

  • Sito web: beh, se sei ancora dell’idea che i social sostituiscano il sito web (e credimi, molti lo pensano), allora sei completamente fuori strada. Per portare avanti una strategia di marketing online e che dia dei frutti, non puoi permetterti di non avere una pagina web del tuo marchio di abbigliamento. Così perderesti clienti e informazioni utili sul mercato e suoi tuoi competitor….per non parlare della visibilità, scarsa ed in diminuzione.
  • Landing Page: non tutti le usano, ma sono davvero molto efficaci…sono le Landing Page! Ovvero pagine web in cui il potenziale cliente “atterra” e lascia eventualmente i propri dati. Sono fondamentali per promuovere un determinato prodotto o servizio, ma anche per aumentare le conversione, raccogliendo in modo semplice ed immediato i dati dei tuoi potenziali clienti.
  • E-commerce: come puoi pensare di vendere i tuoi capi online, senza un e-commerce? Molte delle vendite di un marchio di abbigliamento oggi avviene proprio tramite online shop. Un modo questo, per avere un contatto diretto con la propria nicchia e incrementare le vendite.

6) PRICING STRATEGY: ISTRUZIONI PER L’USO

Come in qualsiasi settore, anche in quello dell’abbigliamento il prezzo è determinante nell’incrementare o diminuire le vendite (oltre che la popolarità). Questo cosa significa? Non certo vendere a prezzi stracciati o proporre cifre folli, semplicemente imparare a giocare bene le tue carte ed avere una pricing strategy

Sì, lo so, troppi inglesismi, ma che ci posso fare se molti dei maestri con cui ho studiato arrivano dal mondo anglosassone? Ma ora bando alle ciance, ecco come strutturare una strategia di pricing: 

  • Definisci il prezzo non solo in un’ottica di guadagno, ma che sia concorrenziale e marketing-oriented, basandoti sui trend del tuo mercato e sui tuoi competitor.
  • Se hai un e-commerce puoi proporre sconti al primo acquisto o promozioni fedeltà, così da incentivare l’acquisto online.
  • Decidi il prezzo in base al valore che desideri dare al tuo prodotto. Se per esempio vuoi lanciare dei capi in tiratura limitata, puoi decidere di alzare i prezzi un po’ più della media. Così facendo catalizzerai ancora di più la tua nicchia e renderai i tuoi prodotti ancora più esclusivi e desiderabili.
  • Non dimenticare che una buona pricing strategy non deve avere prezzi fissi, ma variabili in base ai fattori di cui bisogna tenere conto!

7) QUANDO E PERCHE’ RICORRERE AD UN (VERO) MARKETING COACH 

Di marketing guru o venditori di fumo ce n’è a bizzeffe sui social, su youtube e così via, pronti ad approfittarsi di un onesto imprenditore come te! Ma promuovere un marchio di abbigliamento e far decollare la propria attività non è uno scherzo e io, che ho vestito i tuoi panni, lo so bene. 

Allora perché dovresti fidarti di un (vero) marketing coach come me? Semplice, quello che ti offro sono conoscenze, informazioni ed un approccio pratico, insieme ad un’esperienza sul campo. Sono in grado di guidarti verso il successo, aiutandoti a raggiungere obiettivi concreti. Per questo ho collaudato un sistema step by step, testato con centinaia di aziende, durante tutta la mia carriera e che ha portato risultato davvero eccellenti. Non per vantarmi ma annovero tra i miei clienti più rinomati aziende TOP come A.C. Milan, Expo 2015, Hitachi, U-power, Pitti, Aeroporto di Bologna e molti altri ancora.

Mettimi alla prova! Contattami per una consulenza! Con il mio aiuto daremo fama e visibilità al tuo marchio!

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto