E tu, sai qual è la tua BRAND?

E tu, sai qual è la tua BRAND?

Tu che possiedi una società o stai per fondarne una sei pronto a definire la carta d’identità della tua azienda? Ricorda che il tuo Marchio o Brand è ciò che distingue la tua società dalle altre in quanto la identifica al tuo cliente o potenziale tale attraverso ciò che promette. Andiamo a scoprire come…

Oggi voglio parlarti dell’importanza del Marchio o, come si dice in inglese, della Brand e di come, proprio grazie a lei, acquisti clienti e quindi ottieni profitto e successo nell’ambito di tua competenza.

Non importa se sei un’ azienda già presente sul mercato da tempo, anzi meglio perché oggi parlando quasi esclusivamente di web marketing si è perso un po’ di vista l’abc del marketing stesso, ovvero delle principali nozioni che servono per posizionarti e stabilirti sul mercato. Per chi invece è all’inizio con la propria impresa, quanto stiamo per andare a vedere insieme è la base dalla quale partire per avere successo.

Prima di partire con l’articolo vero e proprio, ti chiedo un grande favore.

Come ben sai, per fare questi articoli si impiega molto tempo e la cosa più gratificante è vederli letti da più persone possibili. Ti chiedo gentilmente di condividere questo articolo sul tuo canale social preferito in modo da poterlo rendere fruibile a più persone.

Grazie in anticipo!

Quando decidi di avviare un’attività o sei in procinto di farlo sia essa relativa alla realizzazione di prodotti o all’erogazione di servizi, hai sicuramente in mente il nome che vuoi darle, come quando si aspetta un bambino, che è molto importante in quanto identificherà per sempre ciò che stai creandoAttraverso quel nome tu sarai per sempre identificato, nel bene o nel male ( speriamo di no) come per l’essere umano. Bene, dato il nome pensa al Logo che è un po’ il volto della società, nome e Logo sono legati l’uno all’altra e formano il Marchio/Brand.

Fino a qui tutto ok. Già Ma non basta questo per farsi largo nel mercato di competenza, per acquisire clienti e quindi trarre i nostri amati e desiderati ricavi.

Facciamo un esempio pratico: se ti mostro questi marchi, giusto qualcuno come semplice dimostrazione:

Tu non hai dubbi ad identificare l’azienda di appartenenza, cosa offrono , cosa ti hanno promesso e continuano a promettere e sei disposto a seguirli qualunque cosa propongano, questo grazie alla loro Brand, la loro carta d’identità, attenzione non al Logo, ma alla Brand che è più importante del Logo perché la Brand rappresenta ciò che c’è dietro il Logo, rappresenta l’azienda, la sua storia, il prodotto o servizio, rappresenta soprattutto il suo Valore! E si parla di valore inteso come valore monetario: penso ad Apple e so che è un’azienda che vale miliardi di dollari, so tutto di lei, così come per CocaCola Nike.

Bene anche tu devi arrivare a questo. Il Brand rappresenta due cose: l’aspetto tangibile di ciò che offri ( il prodotto/servizio) e l’aspetto non tangibile: io, possibile cliente, vedo il tuo Brand per la prima volta e mi chiedo “cosa offri?”- “In che modo ti identifichi?”. E’ ciò che non è tangibile.

Ecco perché ciò che il tuo Brand promette è importantissimo: perché è il motivo che spinge il tuo cliente a seguirti sempre, nel tempo qualunque cosa offri, ti sceglierà sempre, fra migliaia di scelte, perché ti conosce, conosce il tuo valore.

Il cliente deve essere al centro di tutto perché è la chiave per rendere la Brande ciò che promette reale.

L’audience che ti segue o seguirà oggi riceve moltissime informazioni, troppe, e fra queste deve fare delle scelte senza essere troppo confuso, ecco perché una volta che ti conosce e t’ identifica non ti lascerà più, e diventerà il cliente fidelizzato, perché anche per lui sarà più semplice.

Capire la propria audience oggi non è facile, bisogna sensibilizzarsi, intuire cosa prova e cosa desidera chi ti segue, capire cosa succede in ciò che ci circonda, in cosa credono, amano. Tutto ciò è alla base delle loro decisioni e azioni.

Riassumiamo con uno schema semplice:

IDENTITA’= CIO’ CHE L’AZIENDA / IL SERVIZIO / IL PRODOTTO / LA PERSONA…E’

COMUNICAZIONE= COME L’AZIENDE LO TRASMETTE

BRAND= COSA PENSANO, PERCEPISCONO, CREDONO I CLIENTI.

Ricordati bene questo: la tua Brand vive nel cervello del tuo/i cliente/i! Per tanto la Brand nei tuoi clienti rappresenta il modo più veloce di evitare decisioni. Se piaci è fatta!

La sua promessa deve essere chiara e facile, duratura nel tempo quindi indimenticabile, rendere il momento della scelta felice, se fra tante scelte ti scelgono vuol dire che gli piaci. Ricordati se le promesse del tuo Marchio conducono ad un momento felice, di sicurezza allora significa che la tua Brand è forte. “Sono soddisfatto della mia scelta proprio perché ho scelto quella Brand, la Tua”.

Focalizzarsi sulla propria Brand ti condurrà ad ottenere benefici a lungo termine, a profitti e volumi d’affari duraturi nel tempoalla lealtà dei tuoi clienti cioè la loro fidelizzazione– breve parentesi relativa al web marketing in particolare alle strategie sui sociali così detti Digital PR. Avere un volume di tot k di follower (i seguacinon significa avere clienti che comprano, attenzione, ma “seguaci” cioè persone alle quali piace il tuo prodotto ma per determinati motivi non ha ancora acquistato, quindi non rappresentano fonte di guadagno ( l’obiettivo “valore economico” ) ma solo visibilità. Ci tenevo a dirlo perché è importante anzi importantissimo ricordare che al 1° posto dei tuoi pensieri deve sempre esserci il Cliente. Quando pensi alle strategie da realizzare per vendere devi pensare a lui, al cliente, come detto prima: sensibilizzarti, capire cosa il cliente ama, in cosa crede e cosa vuole.

Detto questo, chiudiamo la parentesi e proseguiamo.

La Brand ti dà la possibilità di essere unico ( come detto precedentemente è la tua identità), sei riconoscibile tramite lei così da poter emergere fra i concorrenti e di non essere copiati. La Brand ti dà una forte flessibilità ( puoi creare prodotti diversi nel tempo ma sarai sempre riconoscibile tramite il tuo Marchio), e infine qualsiasi cambiamento o offerta proponi il Cliente Fidelizzato ti seguirà, perché appunto segue la tua Brand.

Per capire quanto una Brande la sua percezione siano importanti sul tuo cliente voglio proporti un altro esempio pratico, anche per farti bene rendere conto quanto, in un lampo, il momento di felicità che la tua Brand  ( e di conseguenza il tuo prodotto) propone possa anche vacillare a causa di un “incidente”.

Ricorderai il caso Samsung di poco più di un anno fa quando lo Smartphone Galaxy Note 7aveva le batterie che tendevano ad esplodere perché difettose: ne è stata interrotta la produzione e ritirati tutti i modelli di quel telefono.

Quell’evento ha arrecato al Brand Samsung un danno d’immagine ed economico di non poca importanza.

Per molti clienti Samsung ha sempre significato tecnologia, affidabilità, qualità e felicità, ma dopo quanto avvenuto lo spavento è stato così forte che la promessa della Brandha vacillato.

Improvvisamente a miglia di utenti, l’idea di acquistare uno smartphone Samsungrappresentava pericolo, paura, insicurezza.

Samsung ha dovuto recuperare la sua credibilità, riconquistare i suoi clienti, e non è stato facile, ci è voluto un po’ di tempo, creando un prodotto completamente nuovo e invitando all’acquisto i clienti trasmettendo un messaggio di sicurezza innanzitutto, serenità e felicità.

Attraverso uno spot pubblicitario Samsung ha cercato di far subito capire che il cliente con quel prodotto sarebbe stato al sicuro e che, anzi, le prestazioni erano migliori del precedente. Mostrava i tecnici dell’azienda all’opera nella progettazione del nuovo prodotto, in una ambiente altamente tecnologico, elencavano le nuove performance e ad un certo punto dello spot sembrava quasi si scusassero per quanto era avvenuto. L’atmosfera sembrava un po’ surreale ( il laboratorio ricordava un po’ la nave di Star Trek) ma il senso di sicurezza del prodotto che l’azienda voleva far percepire c’era tutto.

Alla fine Samsung ha raggiunto il suo scopo recuperare credibilità e ha mostrato che la sua “Brand Promise” è stata mantenutaSamsungé tornata sul mercato più forte di prima. ( …sempre seconda ad APPLE 😉 )

Questo ci fa capire che basta poco a far vacillare la nostra Brand reputation ma bisogna essere pronti, tranquillizzare subito i clienti innanzitutto perché con la Brand il tuo è un business che da B2Bdiventa B2C: supera i rivenditori o distributori e ti rivolge direttamente ai tuoi clienti: “Sì sono sempre io, la tua Brand preferita, stai tranquillo sistemo tutto, non ti tradisco resta con me, nulla è cambiato”, questo è il messaggio che deve trapelare nel porre rimedio.

Il Valore della tua Offerta dipende dalla promessa della Tua Brand, dalla promessa della Brand ricaverai le tue strategie di marketing e comunicazione come si è visto nell’esempio riportato poco fa. La tua promessa deve racchiudersi in un’unica potente frase che, dal target di rifermento, conduca ad emozionare l’individuo inteso come persona, che dia il senso di migliorare la vita del cliente che ti acquista, la Brand deve essere un intuizione che dà risposte, la Brand è il 1° bene economico di qualsiasi azienda.

Ti do un altro esempio: non so se conosci la storia di come è nata la catena di fast food più famosa del mondo, McDonaldo se hai mai visto il film The Founder dove l’attore Michael Keaton interpreta l’astuto imprenditore Ray Kroc, colui che ha ideato, creato la catena ( se fosse stato per i fratelli McDonald nulla sarebbe accaduto). Se non la conosci te la narro in due parole : Ray Krocera un rappresentante molto sveglio che viaggiava su e giù in macchina per gli Stati Uniti, in particolare vendeva frullatori che proponeva proprio ai fast food. Un giorno si ferma al fast food McDonald e nota che questo è diverso dagli altri. Prima di presentarsi ai due proprietari Dic e Mac McDonald ne testa il servizio e qualità del cibo che erano superiori rispetto a quanto veniva offerto dai concorrenti.

 

Siamo negli anni cinquanta e Kroc, nel suo modo di essere imprenditore è stato davvero molto astuto, un anticipatore dei tempi, lo ha dimostrato proprio con quanto ha realizzato.

Una volta conosciuti i fratelli, averli convinti ad “uscire dal loro guscio” mettendosi in affari con lui per fondare una catena, ciò su cui ha puntato Kroc sin dall’inizio è stato il loro cognome: McDonald.

Krocadorava quella grande M, dava un senso di famiglia, felicità, il nome stesso McDonald, la promessa del nome, era sinonimo di calore umano, familiarità, la sensazione del piacere e grandezza.

Su quel  Brand Kroc aveva focalizzato tutto, i clienti lo avrebbero seguito ovunque anche se avesse proposto pizza al posto di hamburger.

Questo per spiegarti che Kroc,il fondatore della catena più importante al mondo, aveva puntato tutto sul quel nome, nella sua mente quel Marchio incarnava i valori di un’intera società.

Guardati il trailer, già da lì capisci cosa voglio dire e cosa s’intenda per  importanza della Brand:

 Riflettici, prendi esempio proprio dai colossi, è da loro che s’impara in fondo, sia in positivo che in negativo.

Ora tocca a te: qual è la TuaBrand Promise?

Ricordati di puntare sull’emozionesulla positività che la tua Brand è in grado di suscitare sul tuo cliente, perché l’emozione che provochi sulla tua audience ha il potere di far cambiare il comportamento, le abitudini delle persone.

Il potenziale cliente non aveva mai pensato a te, non ti conosceva e mai avrebbe pensato di acquistare quanto offri ( sia esso prodotto o servizio) , ottimo ora è cliente e ti ha conosciuto, gli piaci e ti ha scelto. Per tanto quando racconterai la tua Brand Story questa dovrà soprattutto emozionare, colpire la sensibilità delle persone. Come ad esempio narrare che per arrivare dove sei arrivato hai dovuto superare delle difficoltà, dare un’immagine di essere una sorta di “eroe”, o che qualcosa d’improvviso, inaspettato ti è capitato e ha condotto sino a dove sei oggi, sino alla realizzazione del tuo sogno.

Dai un’occhiata anche a questo video, altro esempio pratico che spero possa esserti un po’ d’ispirazione e che ti emozioni:

Per concludere e riassumere quanto ci siamo detti sino ad ora:

la Brand deve avere 3 livelli di contenuto:

  • Valore ed Emozioni   ———–>      a lungo termine NON possono essere copiati
  • Vantaggi                     ———–>      a medio termine NON possono essere copiati
  • Caratteristiche           ———–>      a breve termine  SONO o STANNO per diventare un prodotto/servizio                                               Aspetti tecnici

Prima di salutarti, ricordati che se vuoi approfondire chi sono e cosa posso fare per la tua azienda, non ti resta che scrivermi direttamente in questa pagina.

A presto

Un abbraccio.

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto