9 sistemi moderni per promuoversi come fotografo

9 sistemi moderni per promuoversi come fotografo

Da instagram a facebook, passando per flickr e altre piattaforme fotografiche, in questi ultimi anni essere fotografo (o per meglio dire, credersi tale) è diventata una moda e quasi una mania per chiunque abbia un profilo social. Il mondo del web pullula di foto delle vacanze, ritratti o autoritratti, fino a scatti che ne valgano più o meno la pena, ma ben pochi sanno raccontare davvero una storia. Essere un fotografo vero e promuoversi è un’impresa tutt’altro che facile e scontata e, a mio avviso, rimane ancora un’arte che ben pochi sono in grado di esercitare (bene e con serietà). Per dirla tutta, il grande pregio e difetto dell’era digitale è che ognuno può ritagliarsi il proprio spazio ed emergere. È però anche vero che chi ha più risalto rispetto agli altri, spesso non ne ha veramente le qualità, ma si sa semplicemente “vendere bene”. Farsi strada tra i sedicenti fotografi del nuovo millennio non è così facile come si pensi. In questo articolo mi rivolgo a te, caro fotografo, che cerchi di mostrare la tua arte senza successo e che vedi il tuo talento oscurato da web guru dell’ultima ora. Voglio venirti in aiuto e presentarti 9 sistemi moderni per promuoverti come fotografo. La tua professione è una vera e propria “azienda”, con sfide, regole e una concorrenza sempre in agguato. Metti a fuoco l’obiettivo, continua a leggere e scopri come promuoverti come fotografo! 

1)  SCEGLI IL TUO GENERE E CREA LA TUA NICCHIA

Pensare di promuoversi come fotografo senza prima sapere che cosa fotografare è come vendere un prodotto generico e senza etichetta: poco utile e che passa inosservato. Per quanto tu possa avere talento e competenze tecniche è necessario definire il tuo raggio d’azione, così come un’azienda che punta a diventare leader nel proprio settore. Di cosa sto parlando? Di presentarti al pubblico come un fotografo di un genere ben preciso, che si tratti di moda, di matrimoni, di fotografia naturalistica o di fotogiornalismo, ciò che ti differenzia e caratterizza è la tua carta vincente. Su di essa devi puntare ed investire per creare una sorta di brand di te stesso

Per fare questo ti consiglio di partire da alcune domande:

  • Cosa fotografo e perché lo faccio?
  • Su quale progetto investire?
  • Quale soggetti privilegiare?
  • Quale stile fotografico utilizzare?
  • Che interpretazione o parere voglio veicolare con le immagini?

2)  CREA UNA LANDING PAGE

Farsi spazio nella giungla del web può sembrare difficile, se non impossibile, ma non è così, se sai come sfruttare gli strumenti che internet ti offre. Uno dei primi passi che dovresti compiere è creare la tua landing page. Che cos’è? Semplicemente una pagina in cui il tuo potenziale cliente o “datore di lavoro” atterra, nel vero senso della parola, mentre naviga su internet. Mi spiego meglio: una landing page è una pagina dedicata a te e alla tua professione, che ha lo scopo di presentarti e di attirare quanti più utenti possibili. Tramite una landing page puoi raccogliere e registrare i dati degli utenti interessati. Questo significa, in poche parole, fare database building, invitando gli utenti a lasciare liberamente dei recapiti (come mail, cellulare ecc) per poi ricontattarli in un secondo momento o tenerli aggiornati tramite newsletter ed e-mail marketing.

3) STORYTELLING: CREA IL TUO SITO E IL TUO BLOG

Quale miglior modo per promuoversi se non attraverso il tuo sito personale ed il tuo blog? Se vuoi affermarti come fotografo nel nuovo millennio è impensabile non aprire una propria pagina web personale e, soprattutto, professionale.

Cosa deve avere il tuo sito per essere efficace?

  • Deve mostrare scatti e racconti in un’ottica di storytelling
  • Deve parlare di te e della tua professione in modo originale, ma professionale
  • Deve mostrare i tuoi servizi e le tue abilità
  • Deve fornire informazioni di contatto
  • Deve offrire contributi, che siano immagini, video e testi, regolari e di qualità

Creare il tuo sito e ottimizzarlo in ottica SEO, giocando con keywords e link building, equivale ad avere una vetrina sul mondo, per raggiungere maggiore visibilità. Il tuo sito ed il tuo blog devono parlare chiaramente di te, della tua professione e devono catalizzare l’utente tramite lo storytelling. In quanto fotografo, già sai quanto sia importante raccontare bene una storia. Il sito web ti permette di creare la tua immagine di fotografo, in senso lato, senza che un click faccia passare l’utente al post di qualcun altro.

4) CURA I SOCIAL NETWORK E OTTIMIZZALI

Per quanto il sito web sia importante e fondamentale, è però necessario non perdere di vista i social network. Puoi avere una pagina web con i fiocchi, ma se non ti rendi visibile sui social network e come se mettessi in scena uno spettacolo meraviglioso, ma in un teatro vuoto! Così come per il sito, anche per i social network (come LinkedIn, Facebook e Instagram) ciò che devi trasmettere (oltre alla tua arte) sono serietà e professionalità. Senza di esse non puoi pensare di promuoverti come fotografo in quanto tale.

Per farlo tieni presente questi parametri:

  • Che nome dare alla tua pagina social: un nome-profilo serio e competente deve per forza contenere anche la parola “fotografo”. Solo così potrai essere più facilmente rintracciabile dai motori di ricerca e dagli utenti.
  • Tag alle foto: in social come instagram o facebook, assegnare dei tag, ovvero delle vere parole chiave ai tuoi scatti, equivale a categorizzare e rintracciare i post con un criterio ben preciso. Il risultato? Maggiore visibilità e risonanza.
  • Cura i feed e stila un piano editoriale in modo da pubblicare le foto giuste al momento giusto, con tag e soggetti che ti permettono di avere un bacino d’utenza sempre più ampio.
  • Fai digital PR e passa al punto successivo

5) DIGITAL PR: CREA LA TUA RETE DI CONTATTI ONLINE

Per digital PR si intendono le care e vecchie pubbliche relazioni…ma online! Come comportarsi per aumentare il numero di contatti, instaurando relazioni vantaggiose per ambo le parti? Cura, segui i profili interessanti e fatti seguire sui social network. I social network servono sì a rendersi visibili, ma anche ad intessere relazioni. Oltre a presentarti nel modo corretto, cerca di seguire e di farti seguire da un pubblico che sia o possa essere interessato ai tuoi lavori. Qualche esempio? Altri fotografi, start up, magazine, personaggi dello spettacolo ecc…  L’obiettivo è quello di promuoverti come fotografo, ma anche di creare una collaborazione con altri fotografi o personalità popolari ed affermate all’interno del loro ambito professionale. Solo così potrai rendere appetibile la tua professionalità ed aumentare il tuo giro di clienti e partner.

6) SFRUTTA GOOGLE MY BUSINESS E GOOGLE ADS

Quando tutte le attività elencate finora funzionano, ma non abbastanza, google corre in tuo aiuto. Come? Con due strumenti che ti consentono di farti trovare più facilmente dagli utenti, anche attraverso la geolocalizzazione: Google My Business e Google AdWords.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta:

  • Google My Business: è una risorsa gratuita che ti permette di avere un profilo online della tua attività, mettendoti in contatto con i clienti attraverso la ricerca Google e Google Maps. Ovvero? I tuoi clienti ti trovano tramite la geolocalizzazione. Questo significa che se vuoi la tua fetta di mercato a Milano, devi comparire nei motori di ricerca in relazione alla zona geografica in cui operi. Così facendo puoi potenziare la tua strategia di marketing fotografico su un ulteriore livello.
  • Google Ads (Adwords): è uno strumento che non deve mancare nella tua strategia di marketing per fotografi. Ti permette, infatti, di pianificare campagne di advertising sulla rete di ricerca o di siti partner di Google. Lo scopo è quello di farti pubblicità, intercettando ed invitando gli utenti sul tuo sito.

7) TASSO DI CONVERSIONE CON I FUNNEL DI VENDITA

Per capire se la tua strategia di promozione come fotografo sta avendo successo è opportuno tenere il conto del funnel di vendita. Stai tranquillo, non è una malattia, né tanto meno una minaccia, è uno strumento di marketing che ti permette di calcolare i tassi di conversione, ovvero quando e in che modo convertire un contatto o potenziale cliente in un cliente vero e proprio. Chi segue il mio blog, sa che richiamo spesso questi concetti per cambiare le sorti di un’impresa ed implementare la corretta strategia di marketing. Vediamo più nello specifico perché questo può essere molto utile anche in ambito fotografico:

  • Rappresenta uno degli strumenti di promozione appartenenti ad un metodo di lavoro chiaro ed efficace.
  • Ti sprona a creare un archivio di contatti e ad avere una panoramica chiara sul tuo lavoro e su quanto sia redditizio in termini di numeri e bacino d’utenza.
  • Ti permette di elaborare una corretta strategia di marketing e di azione, andando a lavorare o a migliorare aspetti e fasi del tuo lavoro che rendono di meno.

8) ORGANIZZA CORSI DI FOTOGRAFIA

Se il punto precedente ti ha messo in crisi e pensi che non ce la farai mai a comprendere le dinamiche del web e del web marketing, non preoccuparti, ho in serbo per te un altro sistema per incrementare la tua clientela e farti conoscere. Hai mai pensato di lanciare uno o più corsi di fotografia?

Un corso fotografico, meglio ancora se specifico e focalizzato su una tecnica o tematica particolari, può essere un ottimo modo per farsi pubblicità. Più è specifico il corso, più facilmente potrai attrarre una nicchia ben precisa ed interessata a te e alla tua professionalità. Questo ti permette, in un modo più o meno facile e veloce, di promuovere te stesso, mostrando le tue competenze e aumentando il numero di servizi che offri. Fare qualche scatto o reportage non basta per definirsi fotografo in quanto tale, distinguersi e vendere la propria professionalità con servizi su misura è il punto di partenza fondamentale per una promozione efficace.

Come erogare un corso:

  • Su misura e ad personam: nel caso di clienti esigenti
  • Online
  • Specifici su tematiche o tecniche (ad esempio: fotografia paesaggistica, street photography o sull’utilizzo di zoom e flash)
  • Lezioni teoriche con moduli pratici sul campo
  • Escursioni fotografiche con piccoli gruppi

Vuoi un corso che ti insegni veramente qualcosa? Iscriviti alla mia master class online!

9)  ADOTTA UNA STRATEGIA DI MARKETING (E FATTI AIUTARE DA UN COACH)

Un fotografo, così come un’impresa, deve far fronte, giorno dopo giorno, a nuove sfide, nuove competenze da acquisire e una mole di dati e stimoli a cui è difficile rispondere da soli. Per questo ti vengo aiuto io, in qualità di marketing coach! Pensi che abbia scritto tutto questo solo per farti arrivare a me? No…e sì! E ti spiego perché. Certamente le nozioni che ti ho fornito finora servono a farti camminare con le tue gambe e a metterti nell’ottica di promuovere te stesso in modo corretto ed efficace. Tuttavia spesso, troppo spesso, mi capita di soccorre imprenditori stremati, che come te pensavano di andare nella direzione giusta, ma erano completamente fuori strada. Promuovere se stessi e adottare una corretta strategia di marketing è una cosa seria e io sono qui per aiutarti!

Contattami e scopri come è semplice aumentare il tuo fatturato!

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto