Come fare marketing per un ristorante: 7 regole d’oro

Come fare marketing per un ristorante: 7 regole d’oro

Senti di dover dare una svolta al tuo ristorante ma non sai da dove partire? In questo articolo voglio svelarti 7 regole d’oro per fare marketing per il tuo ristorante, insieme a qualche consiglio su come applicarle nel breve e nel lungo periodo. Se pensi che la tua attività di ristorazione sia ancora un luogo dove le persone si trovano solo per mangiare (bene) e stare insieme, sei fuori strada! E ti spiego subito perché. Il ristorante non è più solo un posto d’incontro, è molto di più!

Che si tratti della trattoria storica di paese o del locale stellato, il ristorante è l’equivalente di un brand, con competitors agguerriti e sempre un passo avanti a te. Inutile dire che nell’era digitale, dove lo show cooking ed i food influencer spopolano, il tuo locale è anche un luogo in cui possono nascere mode e tendenze. Fare marketing e raccontare la tua attività non è solo importante, è necessario per stare a galla e non farsi surclassare da persone più competenti e più preparate. 

Cosa ci vuole, dunque, per fare marketing per il tuo ristorante? Continua a leggere l’articolo e metti in pratica i miei insegnamenti. 

1) CONOSCI IL TUO CLIENTE E INGOLOSISCILO

Così come in ogni settore, anche nella ristorazione è importante conoscere bene e individuare la propria nicchia di mercato e il target di riferimento. La tua cucina deve essere in grado di soddisfare le esigenze del tuo pubblico, di cui devi conoscere preferenze e caratteristiche.

L’obiettivo? Catalizzare il tuo target e fidelizzarlo, non solo a livello di piatti e di gusto, ma anche e soprattutto tramite la tua immagine ed il servizio che offri. Perché? Ti starai chiedendo. “Per me l’importante è riempire il locale e fatturare ogni giorno di più”.

Questo è quello che mi sono sentito dire spesso da molti ristoratori, che avevano perso completamente di vista l’idea imprenditoriale alla base della loro attività (e che, per dirla tutta, senza il mio aiuto sarebbero finiti male).

Considerati i tempi che corrono può anche essere un’osservazione comprensibile… ma non è così! Il miglior modo per risollevare il tuo ristorante dalla crisi e dalle continue chiusure è proprio quello di capire ed individuare il tuo cliente-tipo, attirarlo e fidelizzarlo

2) FOOD BRAND E STORYTELLING: DAL NAMING AL PIATTO

I tuoi piatti potranno anche essere sopraffini, ma se la tua immagine non sa raccontare una storia, la tua storia, ben pochi clienti oseranno entrare nel tuo ristorante.

Che tu sia un ristoratore alle prime armi o uno che fra i tavoli ci è nato e vissuto, un’altra regola d’oro per fare marketing nella ristorazione è quella di creare un brand che racconti di te e della tua idea di impresa e ristorazione.

Per farla breve, di cosa sto parlando?

  • Dai un nome al tuo ristorante che sia accattivante: evita inglesismi o nomi pomposi, il naming deve essere studiato su misura per il tuo ristorante.
  • Il menù? Il tuo vero strumento di marketing e branding. Non tralasciare mai la presentazione del menù, sia dal punto di vista della grafica che dei contenuti.
  • Crea un ambiente accogliente, dalle luci al design interno, che sia in linea con la tua idea di ristorante (evita un look minimal se hai una trattoria storica e viceversa).
  • Non dimenticare mai lo storytelling. Racconta la tua storia attraverso i tuoi piatti e l’ambiente in cui ospiti i tuoi clienti.
  • E beh, inutile dire che il servizio che offri deve essere professionale e impeccabile. SEMPRE. 

3) STUDIA I TUOI CONCORRENTI E IMPARA DA LORO 

Ora che hai studiato e fidelizzato la tua nicchia di mercato e creato il tuo brand di ristorazione non puoi certo dimenticarti dei concorrenti!

Mi è capitato spesso di incontrare ristoratori di vecchia data vedersi portare via dei clienti da ristoranti o bistrot aperti di recente… e sai perché? Semplice, perché avevano preso sottogamba la concorrenza e avevano completamente perso di vista il trend del loro mercato di riferimento. Se il tuo concorrente tira più di te è perché ha capito quello che il pubblico vuole ed ha imparato a fare marketing.

Che ti piaccia o no, quello della ristorazione è un mercato a tutti gli effetti e anche parecchio agguerrito! Cosa fare, dunque, per non farsi trovare spiazzati? Imparare a fare marketing come si deve e studiare la concorrenza.

Impara dal tuo nemico e competitor, cercando di individuare i suoi punti di forza e di debolezza. Solo così potrai davvero dare vita ad una strategia di marketing efficace e calibrata in base ai tuoi obiettivi.

4) IDEA DIFFERENZIATE: IL TUO INGREDIENTE SEGRETO PER IL SUCCESSO

La quarta regola d’oro per fare marketing per un ristorante è senza dubbio la differenziazione, o per meglio dire, l’idea differenziante.

Ho parlato di questo concetto in diversi miei articoli che ti invito a leggere sul mio blog. È un insegnamento che vale per qualsiasi ambito imprenditoriale, ma attenzione, ad ogni settore corrispondono diverse modalità per differenziarsi.

Nel caso di un ristorante l’idea differenziate consiste nel creare valore ed attrarre la propria clientela con qualcosa che nessun altro ristorante possiede. Dal menù al servizio, dalle serate a tema alla possibilità di degustare prodotti particolari, l’idea differenziate deve essere il motore che dà nuova linfa alla tua attività e fa rimanere indietro i tuoi competitor.

Come fare per trovare quella giusta?

  • Prima di tutto valorizzando i tuoi punti di forza.
  • In secondo luogo, dando voce alle preferenze dei tuoi clienti.
  • E terzo, tenendo sempre presente i tuoi obiettivi di breve e lungo periodo.

5) PUNTA SUGLI EVENTI PER FARTI CONOSCERE

Cos’è un’attività a contatto con il pubblico senza qualche sano evento per farsi conoscere ed aumentare il giro clienti?

Dalle dirette social alla presenza fisica nel locale, gli eventi, soprattutto quelli live, sono il motore che rende la tua strategia di marketing efficace nel tempo. Ma cosa si intende per eventi e, soprattutto, come fare per non sbagliare ad organizzarli?

L’evento live ha la funzione di catalizzare il maggior numero possibile di clienti in un momento specifico o su più giorni (a seconda dell’evento). Lo scopo, in fin dei conti, è quello di farsi pubblicità, di socializzare e di avere un contatto diretto con la clientela, per conoscerla meglio ed attirare nuovi potenziali clienti.

Per non sbagliare ad organizzare un evento, il trucco numero uno è quello di non organizzare manifestazioni che non sei in grado di gestire. Inutile ospitare un festival di birra se hai un ristorante piccolo e ti intendi solo di cucina sofisticata. Rischieresti solo di fare brutta figura e di perdere clienti.

6) INVESTI IN PUBBLICITA’ ON E OFFLINE

Se prima il tuo cliente poteva trovarti in qualche inserzione o semplicemente passeggiando per strada, farsi pubblicità è cambiato radicalmente

Attenzione però, quello che intendo dire non significa disdegnare la cara e vecchia pubblicità offline, per certi versi ancora utile. Ma se il tuo ristorante vuole farsi conoscere e raggiungere una fetta di mercato più ampia, allora non può non investire anche in pubblicità online

Per fare questo la cosa migliore è avvalersi di professionisti del settore e di un marketing coach, come il sottoscritto, che sappiano sfruttare le tecniche di comunicazioni giuste e più efficaci.

7) NON DIMENTICARTI DELLE RECENSIONI

Fare marketing per un ristorante senza tenere conto dei feedback e delle recensioni sarebbe inutile e se non controproducente.

Per sapere davvero se la tua strategia di marketing sta funzionando e se stai andando nella giusta direzione non devi mai tralasciare, ma anzi devi monitorare costantemente le recensioni al tuo locale.

In questo caso dovrai prestare molta attenzione ai social ed al web in generale. Se prima il passaparola era per via orale e tra amici e conoscenti, con l’avvento di internet e dei social media tutto è cambiato e si è amplificato.

Grazie alle piattaforme online del settore food, così come ai social più noti, hai sì la possibilità di farti conoscere più velocemente con le recensioni e le valutazioni positive, ma attenzione ai tranelli del web. Avere maggiore risonanza e visibilità può essere un campo minato, se non sai tenere d’occhio quello che viene effettivamente scritto o detto sul tuo ristorante. 

Basta una recensione fuori luogo o negativa per farti mandare all’aria gli sforzi fatti finora e, peggio ancora, questo può seriamente scoraggiare dei potenziali clienti.

Fare marketing per un ristorante è una ricetta che va creata su misura. Avvalersi di un marketing coach è sicuramente la scelta giusta per raggiungere il successo.

E allora cosa aspetti? Contattami e parlami dei tuoi obiettivi! Insieme li raggiungeremo!

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto