Incrementare le vendite in hotel del 50% in 30 giorni

Incrementare le vendite in hotel del 50% in 30 giorni

Imprenditori si diventa, anche nel settore alberghiero. Nessuno nasce “imparato”: per incrementare le vendite e le prenotazioni delle camere del tuo hotel devi capire cosa funziona e cosa non funziona nella tua offerta. Esistono decine di manuali dedicati al marketing alberghiero, ma ciò che voglio proporti in questo articolo non è la solita guida alle strategie di promozione più efficaci. In fondo quello che funziona per un’azienda può benissimo funzionare anche per un hotel o un resort: puoi investire decine di migliaia di euro all’anno in Google Ads o in advertising Facebook, ma non è detto che otterrai le vendite che speravi. Come in tutti i settori, ci sono tecniche meno incisive perché sfruttate già da altre centinaia di realtà come la tua, e altre capaci di moltiplicare la clientela perché poco note e utilizzate. È di queste che ti voglio parlare oggi. 

Ho stimato che un hotel di medie dimensioni (15-20 camere da letto) può raddoppiare la clientela in appena un mese applicando una a una queste strategie mirate. Lo so perché io stesso ho condiviso i medesimi principi con alcuni imprenditori alberghieri del Nord Italia, riscontrando ottimi risultati già nel brevissimo termine. Sono sicuro che anche tu, con un po’ di pazienza e attenzione, riuscirai ad aumentare le vendite nel tuo hotel o nell’hotel che ti è stato affidato in gestione, senza correre inutili rischi e senza spendere un capitale. Pronto?

LAVORARE SULLE RECENSIONI DEI TUOI OSPITI 

Se sei arrivato fin qui, e se hai deciso di aumentare le vendite del tuo hotel, sono certo che hai già ricevuto in passato una serie di commenti, suggestioni e veri e propri feedback da parte dei tuoi clienti. Sono tutti positivi? Se non lo sono, la prima cosa da fare è lavorare per soddisfare le aspettative di chi prenoterà in futuro. Se ad esempio una signora si è lamentata della pulizia, ti consiglio di provare a migliorare questo punto cambiando la ditta cui ti affidi o aumentando la frequenza delle pulizie. Ne va della tua reputazione, perché una recensione negativa, te lo garantisco, sarà la prima a essere letta (dì la verità: non sei anche tu fra quelli che leggono subito le recensioni con una sola stella, e poi passano alle recensioni con cinque stelle?). Trova il tempo di rispondere ai vecchi commenti se non lo hai mai fatto: anche questo vuol dire lavorare con un approccio lungimirante. Le persone che troveranno le recensioni sul tuo conto su Facebook, Google, Booking o Tripadvisor, sapranno che hai a cuore la tua attività se leggeranno risposte educate e complete. Viceversa, preferiranno andare da chi ha recensioni migliori, vale a dire: dai tuoi concorrenti!

SFRUTTARE LE ATTRATTIVE DEL TUO TERRITORIO

Cosa preferiscono i turisti? Un hotel anonimo o l’albergo lungo la strada dei vini e dei sapori? Un affittacamere qualsiasi o il residence a due passi da un sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO? Forse non ci hai mai pensato, ma l’Italia è piena zeppa di attrattive: difficile, se non impossibile, che il tuo hotel sia lontano da castelli, città d’arte, parchi naturali o spiagge. Se è così, ricordati che anche i tuoi potenziali clienti potrebbero essere all’oscuro di tutto ciò. Crea quindi al più presto una sezione del sito in cui spieghi cosa si può fare e vedere nei dintorni. Batti il chiodo anche su Facebook e sui vari social network, in modo da incentivare i turisti a prenotare, magari in occasione di una ricorrenza importante (il Carnevale, una festa tipica, ecc). Puoi anche pensare di predisporre offerte speciali e promozioni in partnership con i siti e le manifestazioni (se prenoti almeno 3 notti hai l’ingresso omaggio alla grotta tal dei tali… oppure: se ti fermi da noi per una settimana ti offriamo due giorni di skipass gratuiti). Anche questa, concorderai con me, è un’idea facile e a costo zero. 

OSPITA UN CORNER DI PRODOTTI O UN PICCOLO PUNTO VENDITA

Chi l’ha detto che un hotel debba limitarsi all’offerta di camere e al massimo di piatti caldi la sera? Sempre più alberghi si sono attrezzati per ospitare angoli allestiti con prodotti del territorio: miele, liquori, olio d’oliva, ma anche cosmetici e souvenir realizzati a mano. I turisti in vacanza hanno il portafoglio facile e sono molto propensi a spendere soldi per portarsi a casa un ricordo o un regalo da consegnare ai propri cari. Ovvio, si tratta di una spesa che genera un guadagno minimo, ma prova a pensare nel solo mese di agosto quanta gente spenderebbe 20, 30 o 50 euro per riempire la valigia. Piccole cifre, sommate fra loro, ti assicurano un introito extra da non sottovalutare, soprattutto nel lungo periodo. Se poi hai sufficiente spazio, più che a una SPA o a un’area wellness ti suggerisco di valutare l’apertura di un punto vendita di accessori dedicati, ad esempio abbigliamento, valigie, fotocamere, borse, libri e tutto ciò che potrebbe tornare utile a un turista.

STRINGI PARTNERSHIP PER OFFRIRE SERVIZI EXTRA

Molti degli hotel con cui ho collaborato in passato non offrivano altro che le proprie camere. Un vero peccato, dal momento che in giro per il mondo ci sono migliaia e migliaia di professionisti qualificati: istruttori di sci, accompagnatori di montagna, conducenti di auto a noleggio, guide turistiche, traduttori, massaggiatori, tatuatori, fotografi, videomaker, maestri di surf e kitesurf, baby sitter, dog sitter, animatori… Lo capisco, hai sempre immaginato il tuo hotel come un posto tranquillo, ciò non vuol dire però che tu debba limitarti a ospitare coppie e famiglie per una o più notti. Tutti, prima o poi, potrebbero avere bisogno di un servizio personalizzato, o anche solo di una coccola, o di un aiuto con i bambini. In vista della prossima stagione, comincia a guardarti intorno e a contattare potenziali partner disponibili ad offrire i loro servizi (e lasciarti in cambio una percentuale). Anche questa entrata ti permetterà senza troppi sforzi di avere una rendita passiva e continua.

Questi sono solo alcuni spunti per aumentare le vendite senza investimenti in marketing. Se vuoi saperne di più, ti consiglio di richiedere subito la mia diagnosi aziendale e massimizzare così il tuo profitto. Non vedo l’ora di mettermi all’opera!

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto