BEST YEAR YET – Il miglior anno della tua vita

BEST YEAR YET – Il miglior anno della tua vita

Attraverso questo articolo voglio trasmetterti tutto il metodo che ho appreso nelle scorse settimane partecipando al seminario: Best Year Yet – Il migliore anno della tua vita, condotto da Roberto Re.

Sicuramente un articolo non riuscirà a farti provare le stesse emozioni che si provano in un corso live, ma potrebbe riuscire a trasmetterti alcuni concetti importanti per migliorare il tuo anno e renderlo l’anno migliore di sempre.

Cominciamo!

L’obiettivo di questo scritto è rendere quest’anno: “il migliore anno che tu abbia avuto fino ad ora”.

A detta di Roberto Re, già migliaia di persone hanno usato questi esercizi per pensare a cosa è veramente importante per loro e poi fare una pianificazione realistica per l’anno successivo.

Io non so in quanti stiano utilizzando questi esercizi, ma ti assicuro che pianificare l’anno secondo questo metodo, cambia tutto. Ti permette di avere una visione complessiva degli obiettivi da raggiungere e puntare sempre ad “alzare l’asticella”.

Tutti gli uomini di successo pianificano annualmente i loro obiettivi per l’anno.

Molte persone hanno tutte le capacità e l’ambizione necessaria, ma sono spesso nascoste sotto nuvole di insoddisfazioni e dubbi che portano ad una mancanza di disciplina. Molti altri ritengono di essere semplicemente troppo occupati per pensare a cosa è veramente importante per loro e raramente si prendono del tempo per esaminare cosa stanno facendo o perché stanno facendo quella cosa.

Ti invito con tutto il cuore a prenderti un’ora del tuo tempo per scoprire come usare le tue capacità, la tua forza e la tua esperienza per pianificare la vita che realmente vuoi per te stesso.

Come prima cosa prendi carta e penna.

In questo articolo troverai moltissimo materiale utile per la tua crescita personale e, fornendotelo tutto in maniera gratuita, ti chiedo solamente uno scambio di favori:

Condividi questo articolo sul tuo Social Preferito. Per me, è molto importante.

Primo Passo

Che cosa hai raggiunto l’anno scorso?

Nel 90% dei casi, starai sicuramente ricordando le cose brutte dell’anno passato, giusto?

Normale! E’ più semplice ricordare i momenti negativi, piuttosto che i positivi. Siamo fatti così.

Prova però a pensare a quei piccoli episodi anche se apparentemente poco significativi, che ti hanno reso felice. Sicuramente avrai raggiunto dei risultati.

Sei stato promosso a scuola? Hai traslocato e sei contento? Hai guadagnato qualche soldo in più? Hai saldato qualche debito? Hai iniziato a tenerti in forma, anche se poco? Hai fatto qualcosa di carino, che è stato apprezzato da qualcuno? Ti sei preso cura della tua famiglia? Etc…

Rispondere a questa domanda: “Che cosa hai raggiunto l’anno scorso?” servirà a incoraggiarti a vedere le cose brillanti che hai fatto. Pensa hai momenti che sei stato orgoglioso di te stesso.

Impossibile che non ce ne siano stati, quindi impegnati e rispondi alla domanda! 😉

Hai risposto? Hai scritto su un foglio di carta o stai utilizzando il mio FORMAT DIGITALE?

Qualunque cosa tu stia utilizzando, è molto importante che esegui questi esercizi STEP by STEP, completandoli uno per uno. Questa programmazione non avrà alcuna efficacia se eviti di rispondere alle domande e soprattutto se non ti annoti le risposte.


Bene…rileggendo la tua lista di cose raggiunte, datti una pacca sulla spalla per ciò che hai fatto.

Fino a quando non ti renderai conto delle cose positive, oltre quelle solite negative che continuamente focalizzi, ti sentirai come una “macchina senza benzina”.


Secondo Passo

Quali sono stati i miei maggiori disappunti?

Ricordati delle volte in cui ti sei infastidito o le cose non sono andate come tu speravi. Ricordati di quando altre persone non hanno fatto o detto ciò che avresti voluto.

Quanti progetti non sono andati come volevi? Volevi raggiungere un traguardo, ma non ci sei riuscito? Hai perso una persona cara? I vestiti ti stanno più stretti dell’anno precedente? Hai cancellato alcuni programmi che avevi già confermato? Non hai avuto abbastanza tempo per te stesso?

Scrivi ogni cosa ricordi. E’ importante ammettere con te stesso i momenti NO dell’anno precedente.

Molto probabilmente in questo secondo esercizio ti rattristerai, ma Jinny S. Ditzler (creatrice del sistema BEST YEAR YET), è convinta che se ammettiamo i nostri errori e le nostre delusioni, e li vediamo per ciò che sono, sia più semplice andare avanti.

Con me e i 90 partecipanti al corso, ha funzionato! Non vedo per quale motivo, non debba funzionare anche per te? 😉

Tutti fanno degli errori, ma le persone che hanno maggior successo sono coloro che imparano dai loro errori, se ne dimenticano e vanno avanti.

 

Terzo Passo

Cosa ho imparato?

Riflettendo sull’anno passato, pensa a ciò che hai imparato. Appena inizi ad avere una prospettiva sull’anno passato, capirai le lezioni da imparare su ciò che è successo. La fonte delle lezioni sono i risultati.

Riguarda i tuoi successi e fallimenti (Primo Passo e Secondo Passo) e chiediti: Come ho fatto a raggiungere questo obiettivo? Come avrei potuto evitare questo fallimento?

Scrivi le risposte come delle istruzioni o dei consigli che dai a te stesso, così non avrai alcun dubbio sulla lezione.

Es. Concentrati di più sugli obiettivi, riduci le distrazioni. Mangia con più consapevolezza. Dedicati di più a te stesso.

Quando hai finito la tua lista, riguardala e scegli tre lezioni che possano fare la differenza per te se le ricorderai l’anno prossimo. Queste saranno le tue linee guida per il prossimo anno!

Quando ti segnerai le 3 Linee Guida, assicurati che siano delle piccole frasi che ripetendole nella tua testa facciano scattare qualche cosa.

Es. Fallo adesso non dopo! Respira e rifletti! Fidati di te e non aver paura! Etc…


Quarto Passo

Come limito me stesso e come posso smettere?

Il quarto esercizio rappresenta la sfida più grande, ma ti prometto che può fare veramente la differenza per la tua vita. (A me, da quando ho partecipato al corso, l’ha fatta). Per fare in modo che il prossimo anno diventi l’anno migliore di sempre, bisogna essere certi che pensi a te stesso in modo da aiutarti a raggiungere il successo piuttosto che a trattenerti dal farlo.

Come limito me stesso?

Es. Tendo a procrastinare, Rimando a domani, Non dio agli altri al 100% la mia opinione, Non sempre dico quello che penso, Etc…

Mi raccomando vai avanti solamente quando ha risposto completamente alla domanda.

Una volta risposto, fatti un’altra domanda: Come giustifico a me stesso i miei fallimenti?

Per rispondere a questa domanda, pensa alla vocina della testa quando ti parla e ti giustifica il tuo fallimento. Cosa dice?

Le tue risposte a quest’ ultima domanda sono le tue credenze limitanti.

I risultati che otteniamo nella nostra vita dipendono da ciò che diciamo a noi stessi.

Ti è mai capitato, per esempio, di pensare: A questo sport non mi batte nessuno, Sono il miglior pilota di tutti i tempi, In cucina sono il migliore, Come faccio io questa cosa non la fa nessun altro, etc..

Queste fin ora elencate sono tutte credenze positive che ti permettono di fare quella determinata azione con tutta l’energia e l’entusiasmo necessari e al 99% l’azione riesce bene!

Ti è mai capitato invece di ripeterti: Io faccio schifo con i numeri, in cucina sono terribile, questa cosa non la so fare, se farò questa cosa non mi riuscirà, etc… Cosa succede? Nella maggior parte dei casi, avrai ragione. Sarai svogliato a fare quella azione, eviterai di farla e se mai ci proverai, riuscirà male!

Ti è mai capitato?

Riguarda le tue risposte e segna quelle che ha un influenza più negativa su di te.

Quando hai fatto, scrivi una credenza positiva che contrasti la tua credenza limitante.

Usa il seguente criterio per scrivere la Nuova Credenza: POSITIVA – PERSONALE – NEL PRESENTE – SEMPLICE E POTENZIANTE  

Es. Io sono all’altezza di tutte le situazioni che faccio!, Io posso superare i miei limiti, Io ho il talento per avere successo, etc…

Quinto Passo

Quali sono i miei valori personali?

Ora pensa cos’è più importante per te nella vita. Cosa veramente ti motiva e ti guida? Perché per esempio stai facendo questo esercizio? Le risposte a questa domanda sono i tuoi valori.

Appena inizierai a pianificare l’anno prossimo, penserai a cosa hai bisogno di raggiungere, ma è vitale considerare cosa ti interessa di più. Quali valori vuoi realizzare nella tua vita e quali sono gli obiettivi che ti guidano in quella direzione?

Scrivi la tua lista di valori.


Sesto Passo

Che ruoli svolgo nella mia vita?

Questo e il settimo passo sono gli esercizi che mi sono piaciuti di più. Sono gli esercizi più pratici che permettono di farti una scansione interna e cercare di darti un giudizio obiettivo.

Considera la tua vita come una Spa. La “IO Spa”.

Scrivi una lista di tutti i ruoli che ricopri, come marito o moglie, genitore, amico, figlio, manager, imprenditore, casalinga, etc… Assicurati però di avere un ruolo dove prenderti cura dei tuoi bisogni che chiamerai: “Me stesso” o “Self Coach”

Nei ruoli che inserirai, assicurati che ci sia anche un nuovo ruolo che ti piacerebbe avere nell’anno prossimo.

Ci sono solo 8 spazi per scrivere i tuoi ruoli. Se pensi di averne di più, consolida alcuni fra questi, non puoi dare a tutti l’attenzione che meritano. Se ne trovi di meno, va bene.

Es. IO Spa

  1. Self Coach
  2. Imprenditore
  3. Avvocato
  4. Gestore delle finanze
  5. Sportivo
  6. Scrittore
  7. Marito
  8. Padre


Settimo Passo

Su quale ruolo avrò maggior Focus l’anno prossimo?

Pensa ai tuoi valori personali e come vuoi che influenzino i ruoli della tua vita. Scrivi il nome di ogni ruolo nel raggio della ruota o fuori dal raggio. Considera poi le tue attuali performance per ogni ruolo, usando una scala da 1-10, dove 10 è il punteggio più alto con il quale puoi ricompensarti.

Per esempio, se sei totalmente felice per come è la tua situazione per un ruolo, metti 10. Se sei soddisfatto solo a metà 5. Se attualmente non stai facendo niente in un ruolo o perché è quello per il prossimo anno o perché non è in linea con i tuoi valori, metti 1.

Poi unisci questi punti in un cerchio per valutare il livello complessivo e ottenere una rappresentazione grafica del tuo equilibrio.

Es.

Per scegliere dove concentrarti maggiormente l’anno prossimo, guarda il risultato del cerchio dei ruoli. Prenditi qualche minuto per vedere i vantaggi di riconsiderare la tua vita da questa prospettiva. Poi poniti le seguenti domande:

Dove la mia vita non è bilanciata? In quale ruolo voglio un miglioramento delle mie performance? Quale ruolo se aumentassi il suo punteggio, contribuirebbe ad alzare il voto degli altri ruoli?

Usa le risposte per aiutarti a selezionare i tuoi ruoli e su cosa focalizzarti di più l’anno prossimo, poi rispondi indicando qual è il tuo Focus principale.

 

Ottavo Passo

Quali sono i miei obiettivi per ogni ruolo?

Ora è il momento di scegliere un obiettivo per ciascun ruolo. Che cosa ti piacerebbe raggiungere in ogni ruolo l’anno prossimo per fare in modo che diventi il tuo miglior anno di sempre?

Scrivi il tuo ruolo e gli obiettivi. Un obiettivo efficace deve rispettare questi 3 criteri: Specifico, Misurabile, Iniziare con un Verbo.

Il segreto di fissare un obiettivo e pianificarlo è trovare il giusto bilanciamento tra un obiettivo realistico e obiettivo aggressivo. Questa mediazione di obiettivi farà diventare i tuoi sogni realtà!

Es.

Ruolo: Sportivo

Obiettivi: Andare a correre 3 volte a settimana – Perdere 8 kg entro il 31/12/2017 – Giocare a calcetto settimanalmente

 

Nono Passo

Quali sono i miei obiettivi per il prossimo anno?

Prima di scegliere i tuoi 10 obiettivi, riguarda le tue risposte alle domande precedenti e confrontale con i tuoi valori, per verificare se sei veramente in linea con te stesso.

Rivedi tutti i tuoi obiettivi precedentemente elencati per ciascun ruolo e selezionane solamente 10. Seleziona solamente quelli che significano di più per te e che faranno la differenza quando li raggiungerai.

Regola Importante: per far in modo che la tua vita sia il più bilanciata possibile, ogni ruolo deve avere almeno un obiettivo. Sicuramente rimarrà qualche spazio, dove potrai inserire altri obiettivi di uno stesso ruolo già utilizzato.
 

Decimo Passo

Come posso essere sicuro di raggiungerli?

Come prima cosa utilizza il FORMAT DIGITALE che ti ho dato. Se non l’hai ancora stampato, ti consiglio di farlo. Annota tutte le risposte principali nell’unica pagina chiamata: “Best Year Yet Plan”.

Tutto il tuo anno sarà focalizzato su quella semplice paginetta.

Come secondo consiglio, posso dirti che solamente tu sei in grado di poter raggiungere i tuoi obiettivi, ma se vuoi, io posso seguirti e controllare mensilmente se stai lavorando nella direzione corretta.

  • Scrivimi nella pagina facebook: facebook.com/lodovisiluca

  • Condividi con me il tuo Best Year Yet Plan e verifichiamo se sei in linea.

  • Chiedimi consigli per come aumentare le singole aree della tua vita, io non sono un guru però dove posso cercherò di aiutarti con piacere.

  • Mandami una mail all’indirizzo: info@lucalodovisi.it e facciamoci una chiacchierata.

Grazie mille per l’attenzione.

Se sei arrivato a leggere fino a qui, sicuramente sei già un passo avanti rispetto al 99% della popolazione che nemmeno ha idea di cosa voglia dire porsi degli obiettivi.

Se ti è piaciuto l’articolo o hai trovato qualche spunto interessante di chiedo gentilmente di condividere con i tuoi amici attraverso il tuo canale social preferito.
Per me è molto importante. Grazie.

Ti auguro il meglio.

go_go_go

A Presto. 

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Hai mai pensato di effettuare una DIAGNOSI AZIENDALE®?

Clicca ora sul pulsante per ricevere maggiori informazioni e schedulare la tua sessione.

Categorie

Articoli Recenti

Hai Dubbi o Domande?

Call

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

    Torna in alto