HOME CHI SONO BLOG CORSI DIAGNOSI AZIENDALE C O N T A T T A M I Login

Come recuperare i clienti con l'autoresponder (7 sistemi)

Il mondo del marketing italiano è davvero strano. Se parli con uno di quei giovani guru che non ha mai messo piede in un'azienda e gli spieghi l'importanza di avere un autoresponder attivo ti riderà in faccia. Per lui e per quelli che girano con il Ferrari offrendo corsi di formazione da migliaia di euro l'importante sono le vanity metrics, i like, i follower, il CPL, il CPC, il CTR... paroloni che non portano a nulla, sicuramente non all'aumento del fatturato e dei guadagni. L'autoresponder, al contrario, è uno strumento utile tanto quanto il sito web o il blog. Ecco perché in questo nuovo articolo voglio parlarti proprio di loro: mi riferisco ad alcuni tra i migliori e più validi sistemi di autoresponder disponibili al momento. Grazie a questi “risponditori automatici”, ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità, potrai recuperare clienti che altrimenti rischieresti di perdere, trasformando una mancanza in opportunità.

Quando ho iniziato la mia carriera (a 13 anni sono uscito di casa per inseguire i miei sogni e a 19 anni gestivo già una rete di vendita diretta di oltre 200 persone), gli autoresponder non esistevano nemmeno. Oggi lo scenario è cambiato, consentendo a milioni di imprenditori, commercianti, artigiani e professionisti di rispondere ai propri clienti senza essere presenti nel preciso istante in cui arriva la richiesta di messaggio. Potrebbe sembrarti un dettaglio da poco, ma non lo è affatto, perché se ipotizziamo di recuperare anche solo un cliente a settimana in un anno, avremo recuperato nel giro di 10 anni qualcosa come 520 clienti, ognuno dei quali potrebbe portarci a seconda del business un profitto di centinaia se non migliaia di euro. Vediamo allora subito i 7 sistemi di autoresponder che ho selezionato per te.

1) HUBSPOT

Hubspot è un vero CRM a tutto tondo, che ti permette di automatizzare numerosi processi di marketing, a partire dalla gestione del traffico al sito (senza contare la possibilità di creare il sito stesso con Hubspot stesso). Il punto di forza dell'autoresponder di Hubspot è la sua integrazione facile e trasversale: che si tratti di un modulo di contatto o di una landing page, una volta attivato il sistema i tuoi clienti riceveranno la classica email automatica (versioni Marketing Hub Professional ed Enterprise). Il rovescio della medaglia è che per avere accesso a queste funzioni dovrai pagare un abbonamento che varia dagli 8.800 euro l'anno agli oltre 35.000 euro l'anno. Hubspot è sicuramente l'opzione più completa, ma anche la più costosa.

2) GETRESPONSE

Altra piattaforma di marketing online “all-in-one” per la tua azienda è Getresponse, una suite che include, nel suo catalogo di prodotti, l'autoresponder omonimo. Lo possono usare le agenzie di viaggio, le palestre, gli allenatori e chiunque abbia l'esigenza di inviare email e notifiche automatiche con cadenza regolare. I prezzi di Getresponse sono di gran lunga più accessibili rispetto ad Hubspot, circa l'80% più bassi, con opzioni e perfomance paragonabili a quelle della piattaforma di marketing inbound più nota e blasonata (ovvero Hubspot).

Vuoi provare una consulenza di marketing coach? Prenota la tua analisi!

3) AWEBER

“Turn casual subscribers into paying customers with email automation”. Ovvero: “Trasforma gli iscritti casuali in clienti paganti con l'email automation”. È questo che promette Aweber, uno strumento che ho avuto modo di testare anch'io in passato e che trovo molto efficace. Nella sezione Autoresponders del sito ufficiale trovi tutto quello che c'è da sapere a riguardo, e se lo desideri puoi anche registrarti senza impegno per l'immancabile prova gratuita di 30 giorni (free trial). Provalo se vuoi creare una serie di messaggi email automatici in risposta alle registrazioni di potenziali clienti (ad esempio dopo aver scaricato un ebook).

4) KLAVIYO

Non solo siti web e blog, ma anche e soprattutto ecommerce (negozi online). Quando si parla di marketing, la vendita via web rappresenta un canale potentissimo, che merita di essere valorizzato con tecnologie all'altezza. Fra gli autoresponder migliori per ecommerce ti segnalo Klaviyo, disponibile come risponditore email, sms o email & sms. I prezzi sono calcolati di volta in volta sulla base dell'uso effettivo e quindi sul numero di iscritti della tua lista, garantendoti massima flessibilità di utilizzo. L'integrazione può avvenire su qualunque piattaforma, da Magento a Shopify, fino a WooCommerce e altri. Ideale per recuperare i clienti persi a causa dell'abbandono di un carrello.

5) AUTORESPONDER PER WHATSAPP

Se come me usi spesso WhatsApp, ti sarà capitato di ricevere tantissimi messaggi nell'arco della stessa giornata. A volte è impossibile rispondere a tutti, ma come fare se in ballo ci sono potenziali clienti interessati ai tuoi prodotti e servizi? Ci pensa Autoresponder per WA, un'applicazione in grado di funzionare sulla base di regole personalizzate, inviando al posto tuo messaggi di benvenuto, messaggi programmabili (ad esempio un saluto di richiamo al lunedì mattina), e tutto ciò di cui hai bisogno per recuperare un cliente e mantenere vivo il contatto. Provalo!

6) AUTORESPONDER PER INSTAGRAM

Così come per WhatsApp, gli autoresponder esistono anche per Instagram. Su Play Store l'applicazione Autoresponder per Instagram è sviluppata dalla stessa società TK Studio che ha ideato l'autoresponder di WhatsApp. Dato che Instagram è un social network ormai diffusissimo in molteplici paesi e in migliaia di ambiti di business, con un pubblico di milioni di persone soprattutto giovani, è chiaro che avere un autoresponder a disposizione fa molto, molto comodo per non lasciare che un messaggio rimanga senza risposta troppo tempo. “Grazie di avermi scritto, ti risponderò entro domattina. Vuoi dare intanto un'occhiata al mio ebook gratuito? Scaricalo a questo link!”. Semplice, e proprio per questo vincente!

7) CHATBOT (LIVECHAT)

Avere qualcuno che risponde al posto tuo? Si può fare. Sebbene non sia un estimatore dei chatbot, non posso fare a meno di menzionare in questa lista anche Chatbot di Livechat, uno dei più famosi (se non il più famoso) risponditori automatici per siti web. Qui entriamo nel mondo dei bot, un ambito in rapidissimo sviluppo che presto o tardi sconfinerà con l'intelligenza artificiale. Per ora le risposte sono automatiche e preimpostate, ma un domani non escludo che i chatbot potranno elaborare dialoghi completi, sostituendo almeno in parte la nostra presenza. Chissà se in meglio o in peggio.

#BONUS FINALE: ACTIVE CAMPAIGN

Grazie per essere arrivato fin qui. Per ricambiare il tuo sforzo voglio segnalarti la mia scelta personale di autoresponder. Si chiama Active Campaign ed è molto più di un risponditore automatico: si tratta di un sistema completo, evoluto e flessibile, ottimo per fare marketing automation con funzionalità avanzate come le split action, le notifiche email, il tracking degli obiettivi, il reporting avanzato... uno strumento formidabile per automatizzare la tua strategia di marketing senza per questo assumere dipendenti o ingaggiare costose agenzie di comunicazione (o, peggio, web agency senza competenze!).

Active Campaign è parte integrante del mio corso PMI System. Scoprilo subito e senza impegno!

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

Close

85% Completato

Sei un imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM