HOME CHI SONO BLOG CORSI DIAGNOSI AZIENDALE C O N T A T T A M I Login

Ripartire dopo il Coronavirus: 7 consigli essenziali

Caro imprenditore, oggi ho in serbo per te un articolo un po' diverso dal solito. Parleremo di Coronavirus, o meglio, di come ripartire ora che la fine della quarantena si avvicina. Le ipotesi si sprecano, ma quella che va per la maggiore vede l'economia andare a rotoli, trascinando il sistema verso il collasso. Eppure, a leggere certi titoli di giornale, mi sorge più di un dubbio a riguardo...Coronavirus ed ecommerce: boom delle vendite online. Oppure: L'ecommerce mette le ali: vendite in aumento dell'80%. E ancora: C'è la coda anche per fare la spesa online (ma non agitatevi). Non si tratta solo di ecommerce, ovviamente. Le app mobile, i servizi di streaming TV, le piattaforme dedicate a webinar e formazione online, e poi i blogger, gli youtuber, i podcaster... Certo, lo so bene: sono mondi che non avevi mai preso in considerazione, mondi che appartengono ai giovani. Giusto? Bè, mi sa tanto che devi ricrederti. E mi sa tanto che devi rivedere subito le tue competenze in fatto di marketing e promozione.

L'economia non si è fermata, semplicemente sta per esplodere!

Nei prossimi mesi, miliardi di persone cercheranno altri servizi e altre modalità di interazione, vorranno vivere altre esperienze e usufruire di altri prodotti. Il segreto è rimanere lucidi e capire in quale direzione muoversi. Eccoti 7 consigli per ripartire dopo il Coronavirus.

1) NERVI SALDI E FIDUCIA: LE PANDEMIE PASSANO

Colera, tifo, spagnola, febbre suina, peste... se pensi che il Coronavirus sia l'unica pandemia che l'umanità (e l'Italia) ha dovuto affrontare, ti sbagli di grosso. In passato, nel mondo, si sono verificate almeno 23 pandemie, un dato che all'inizio del 2020 non avrebbe preoccupato nessuno. Oggi, col senno di poi, questo stesso numero deve farci riflettere, perché significa soltanto una cosa: ci siamo già rialzati ventitré dannate volte, e per ventitré volte l'economia è in qualche modo ripartita. In qualche modo, appunto. Come scritto sopra, sono convinto che la chiave del successo, per molti, sarà capire il modo giusto (e quello sbagliato) di affrontare il mercato e le sue nuove leggi. Ci sarà chi fa finta di niente, sperando di procedere sulla stessa strada, e con ogni probabilità fallirà miseramente, e ci sarà invece chi saprà cavalcare l'onda, rinascendo dalle sue stesse ceneri. È successo con la guerra, è successo con il web, succederà con il dopo-Coronavirus.

2) SFRUTTA QUESTO TEMPO LIBERO PER AGGIORNARTI

Da quando ho intrapreso la mia carriera di marketing coach ho capito che esistono due tipologie principali di imprenditori: quelli che rischiano, osano e investono e quelli che mantengono un atteggiamento più contemplativo e prudente (mai una mossa falsa, mai un azzardo, mai un passo più lungo della gamba). Scommetto che non devo dirtelo io in quale delle due categorie ricadono personaggi come Steve Jobs, Elon Musk o Jeff Bezos. Non sto dicendo che in un momento critico come questo dovresti compiere chissà quali operazioni finanziarie (ma anche sì): ti suggerisco però caldamente di aggiornarti, e cioè di metterti in pari con quelle che sono le attuali conoscenze e possibilità di business. Se il tempo è denaro, la formazione è il miglior strumento a cui fare ricorso.

Inizia dal mio corso PMI SYSTEM dedicato alle Piccole e Medie Imprese

3) MANTIENI ALTO L'INTERESSA CON OFFERTE E PROMO

Non so se hai notato, ma in questi mesi sono comparse come funghi migliaia di offerte commerciali di ogni genere. Promozioni, sconti, addirittura servizi prima a pagamento e ora gratuiti. Perché secondo te succede questo? Le aziende, e i tuoi concorrenti, sono diventati più buoni e solidali? Sciocchezze. Di vero c'è che alcuni, meglio di altri, hanno capito che il pubblico – e a maggior ragione il bacino di clientela – va tenuto caldo, alimentando sogni, desideri e volontà di acquisto. Ricordo, come faccio sempre durante i miei corsi e le mie diagnosi aziendali, che il 60-70% del fatturato viene generato da clienti acquisiti. Capisci bene quanto sia importante e prioritario mantenere l'interesse alto, rinunciando a un certo margine di profitto ma assicurando una certa continuità con il passato.

4) AGGIORNA I CLIENTI VIA SOCIAL MEDIA (E NON SOLO)

Il cliente tipo sta vivendo una fase di profonda incertezza. Chiuso in casa, impaurito, sfiduciato, non sa cosa succederà, non sa quando potrà tornare nel suo bar preferito, dal concessionario auto, nel suo negozio di abbigliamento di fiducia. Se vuoi ripartire dopo il Coronavirus, devi tenere vivo il contatto con il cliente, comunicando le variazioni di orario, le modalità di assistenza da remoto (il famoso customer care che noi italiani proprio non sappiamo cosa sia), i servizi e prodotti disponibili e quelli temporaneamente sospesi. Potrebbe essere l'occasione per aggiornare il tuo ecommerce, il tuo sito vetrina, o anche solo la landing page che utilizzi come biglietto da visita virtuale. I social media in questo senso possono esserti di grande aiuto per una comunicazione rapida, efficace e moderna.

5) PROMUOVITI COME DIO (E IL NUOVO MERCATO) COMANDA

Vuoi davvero aumentare il tuo business? E allora basta con i vecchi depliant spediti per posta! Il mercato non è più quello di venti o trent'anni fa, e te lo dice uno che negli anni 2000 gestiva una rete di vendita diretta di oltre 200 persone. Il mercato ora mette a disposizione del cliente strumenti innovativi come il Tripwire o come i Funnel, strumenti che dovresti quantomeno conoscere e valutare di sfruttare a tuo vantaggio. Non dimenticare mai che nella totalità delle aziende e delle attività che operano sul tuo stesso territorio (o nel resto del paese) pochissime adottano strategie di promozione al passo con i tempi. Iniziare per primi vuol dire emergere e conquistare fette importanti di mercato!

6) ATTIVA NUOVI SISTEMI DI VENDITA ONLINE E OFFLINE

Qual è stato, fino ad oggi, il tuo sistema di vendita online e offline? Si tratta di un paradigma replicabile anche dopo il Coronavirus? Necessita di essere rivisto o ripensato da zero? Stai sfruttando l'advertising, il marketing video, l'apertura di un semplice blog? Tranquillo, non sono uno dei tanti ciarlatani del web che calcolano i successi sulla base delle vanity metrics. Nelle mie consulenze e nei miei corsi parlo di sistemi di vendita online e offline efficaci, che funzionano e garantiscono un aumento del fatturato tangibile. Oggi ci sono più di 100 aziende in tutta Italia che utilizzano con successo il mio sistema. Provalo anche tu!

Scopri subito il corso PMI System Masterclass di Luca Lodovisi

7) FAI ATTENZIONE AI MERCATI EMERGENTI

L'Italia è uno dei paesi più colpiti dal virus, in termini di ammalati ma anche in termini economici. Ma la Romania? La Germania? Il Canada? Il Messico? Forse questa pandemia dovrebbe spingerti a internazionalizzare la tua impresa e vendere – perché no – i tuoi prodotti all'estero. Ricorda che il Made in Italy rappresenta una delle nostre risorse più apprezzate, non solo in Europa ma in tutto il pianeta. Non guardare quindi solo e per forza ai confini nazionali. Approfitta della situazione per allargare il tuo raggio d'azione, prima e meglio dei tuoi concorrenti. Adotta almeno tre dei miei sette consigli e il dopo-Coronavirus si rivelerà una straordinaria occasione di crescita. Parola del 1° marketing coach italiano.

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

Close

85% Completato

Sei un imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM