HOME CHI SONO BLOG CORSI DIAGNOSI AZIENDALE C O N T A T T A M I Login

Marketing mix: cos'è e come si fa nel 2020

Il novanta per cento del successo di qualsiasi prodotto o servizio sta nella sua promozione e marketing, disse un certo Mark Victor Hansen. E aveva ragione. Puoi puntare tutto sulla qualità e non vendere un accidente perché non hai una strategia di marketing mix all'altezza, e puoi investire gran parte delle tue risorse in promozione riuscendo a vendere al mondo intero un prodotto senza particolare valore. Sì, che tu lo voglia o no è così che va il mercato. Succede adesso, mentre stai leggendo questo articolo, ed è successo già negli anni passati, quando ancora non eri un imprenditore. Pensa fra i tanti a Red Bull, che grazie al giusto marketing mix ha fondato un impero, ma pensa anche alle decine di PMI capaci di fatturare milioni di euro all'anno in virtù di un approccio al cliente aggressivo e dinamico.

Startene con le mani in mano non ti porterà a nulla, e non è questione di “segreti” o “metodi” speciali, come vorrebbero farti credere i soliti guru che pullulano nel web. Il marketing mix è una faccenda seria, molto seria, che va affrontata con strumenti idonei. Inutile stupirti se non hai ottenuto nulla puntando tutto sulle campagne sponsorizzare in Google Ads o sul famigerato funnel marketing. Ti basti pensare che il mio personale sistema, che puoi trovare nel workshop pratico PMI System, si compone di ben 6 aree strategiche per un totale di 24 aspetti differenti su cui lavorare. E la promozione è solo una delle 6 aree! Altro che guadagni facili e automatici, altro che vanity metrics, chatbot, CPL, CPC, CTR e paroloni privi di una reale utilità. Il marketing mix richiede preparazione, costanza e impegno. Anche e soprattutto oggi, in Italia, nel 2020. Ecco i miei consigli per te.

PARTIAMO DALLA DEFINIZIONE: IL MARKETING MIX IN 120 PAROLE

Voglio fartela breve, ma voglio fartela. Per parlare di marketing mix bastano poche parole (ne userò 120), necessarie per inquadrare un concetto fondamentale. Online e offline non esistono formule magiche e trucchetti. Non c'è nulla che possa risolvere la tua situazione come per incanto. È su questo principio che si basa il marketing mix. Dato che una sola tecnica, in quanto tale, è destinata a fallire, bisogna mescolare più canali e più azioni: in questo modo si moltiplica l'efficacia e il potenziale di un progetto di comunicazione finalizzato alla vendita di un prodotto o di un servizio. Vedi ciò che fanno marchi internazionali come Armani nel campo della moda o come Coca Cola nel settore del food and beverage. Punto.

MA IO NON SONO COCA-COLA, SONO UNA SEMPLICE PMI

Pensare in piccolo è forse il primo e più madornale errore che puoi commettere come imprenditore. Non serve a nulla sminuirsi o accontentarsi. Chi ha lavorato al successo di Burger King o di Amazon non si è mai fermato, e non ha mai pensato di essere uno dei tanti. È arrivato in alto perché ha tenuto gli occhi puntati sulla vetta, e a forza di prove (e di marketing) ha scalato la montagna, conquistando la sua meritata leadership di mercato. Non dimenticare che alcuni dei colossi del mondo IT (ma non solo) sono nati in un garage o in un lurido scantinato in affitto. Niente è impossibile se puoi contare su un piano di marketing mix degno di questo nome. Ci vorrà del tempo? Certo! Ci vorranno dei soldi? Assolutamente sì! Ma attenzione: la posta in gioco è la tua affermazione e la crescita del fatturato, se non, nello scenario peggiore, la tua sopravvivenza in tempo di crisi.

LA TEORIA DEL PRODUCT, PLACE, PRICE E PROMOTION

Da dove partire per impostare una strategia di marketing mix a regola d'arte? Qualcuno suggerisce di basarsi sul teorema delle quattro P. Ogni P è l'iniziale di una parole che a sua volta esprime un'area in cui si sviluppa l'attività commerciale di un'azienda. Ecco in soldoni di cosa si tratta: 

Product → Il tuo prodotto deve SEMPRE rispondere ad alcune domande vitali. Quali vantaggi offrirà il tuo prodotto ai tuoi clienti? Perché i clienti dovrebbero acquistare il tuo prodotto anziché il prodotto dei tuoi concorrenti? Facilita i tuoi clienti? Cosa attira i tuoi clienti verso il tuo prodotto?

Place → Una domanda importante che dovresti considerare è che come i tuoi clienti troveranno e compreranno il tuo prodotto. I due canali di distribuzione più comuni conosciuti sono le vendite dirette e i grossisti. In questa era digitale, non dovresti dimenticare la vendita online del tuo prodotto. In breve, distribuisci e vendi il prodotto dove il pubblico di destinazione è massimo e continua a sondare ciò che i clienti desiderano di più dal tuo prodotto.

Price → Questa è un'era di digitalizzazione e socializzazione, e infatti molte aziende utilizzano Internet per pubblicizzare il proprio marchio e i propri prodotti. È quindi necessario impostare con cura il prezzo poiché i clienti sono a conoscenza delle tariffe di mercato di prodotti simili ai tuoi. Il tuo prodotto non dovrebbe essere così costoso da portare le persone a ragionarci sopra due volte prima di acquistarlo. Inoltre, non dovrebbe essere così economico rispetto al prezzo di prodotti simili da parte dei tuoi concorrenti perché i clienti penseranno che stai vendendo prodotti di bassa qualità. Tutto chiaro?

Promotion → Hai realizzato un prodotto eccellente e impostato un prezzo ragionevole e cercato il posto migliore da distribuire? Perfetto. Ma com'è che il pubblico verrà a conoscenza del tuo prodotto? La promozione è la migliore risorsa per prosperare e far conoscere il tuo prodotto. Pubbliche relazioni, social media, pubblicità, e-mail e marketing diretto, poster, banner e promozione delle vendite ecc. L'intero processo di promozione comporta la diffusione dei benefici dei prodotti che altri prodotti non offrono (o non sanno offrire).

DALL'IDEA ALL'AZIONE, DALLE PAROLE AL MARKETING MIX

E quindi, dopo tutta questa teoria? La conclusione a cui dovresti essere giunto è molto semplice: Il marketing mix è il frutto di una serie di analisi e considerazioni che dipendono dal prodotto, dal contesto, dal target di pubblico, dalla situazione di partenza, dagli obiettivi prefissati. Un buon sistema è quello di iniziare da un questionario, o in alternativa da un'intervista. Nel mio lavoro di marketing coach parto proprio da qui, per poi arrivare passo passo a capire quali strumenti e quali attrezzi del mestiere chiamare in causa. Se sei in difficoltà e desideri un aiuto concreto, ti consiglio di richiedere una prima diagnosi aziendale direttamente dal mio sito. In ogni caso, qualunque cosa succeda, non dimenticare mai le parole di Mark Victor Hansen: Il novanta per cento del successo di qualsiasi prodotto o servizio sta nella sua promozione e marketing. Una verità con la V maiuscola.

Sei un Imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM

Close

85% Completato

Sei un imprenditore?

Conosci il sistema che utilizzano le aziende per crescere velocemente?

Accedi ora GRATIS al WORKSHOP PMI SYSTEM